Morti in corsia, riesumata altra salma

È stato trasferita all'Istituto di medicina legale di Milano, per essere sottoposta ad accertamenti chiesti dalla Procura di Busto Arsizio (Varese), la salma di Domenico Brasca, riesumata stamane dal cimitero di Rovello Porro, dove l'uomo era sepolto dal 2014. Brasca, all'epoca della morte 81enne, era deceduto a casa, dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso di Saronno (Varese), dove a visitarlo era stato Leonardo Cazzaniga, ex viceprimario del reparto, accusato di undici morti sospette in corsia a seguito della maxi inchiesta 'Angeli e Demoni' della Procura di Busto Arsizio. La riesumazione è stata decisa a seguito di una denuncia presentata dai suoi familiari ai magistrati, dopo l'avvio delle indagini. Le risultanze dei periti incaricati dalla Procura sono attese per l'11 settembre prossimo.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. VareseReport
  2. VareseReport
  3. BresciaOggi
  4. LuinoNotizie
  5. LuinoNotizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Biandronno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...